Giovedì 24 settembre, l’arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini è venuto a Subiate per celebrare con le suore e la comunità cristiana il 140esimo di fondazione della nostra Famiglia.

Per prima cosa si è recato al Centro Madre Laura, casa natale della fondatrice, dove ha incontrato le suore malate.

A seguire ha incontrato le suore nella cappella di Casa Madre, invitandole a vivere la grazia e la benedizione di ogni stagione della vita.

Alle 18 nella Chiesa Parrocchiale di Sulbiate, con un’assemblea proveniente dalle diverse comunità in cui siamo presenti, abbiamo pregato il rosario, lasciando che le parole di Madre Laura ci aiutassero ad entrare in profondità nei misteri della luce; a conclusione del rosario, l’arcivescovo ci ha invitato a riconoscere in Madre Laura e ad imparare da lei il linguaggio forte del considerarsi niente senza Gesù e del riconscere in Lui il proprio tutto e tutto vivere e donare in Lui e per Lui.

Ecco le parole con cui una sorella fa sintesi dell’esperienza spirituale della giornata:

In occasione dei140 anni di fondazione delle suore della Famiglia del sacro Cuore posso dire di aver vissuto momenti di grande emozione tra preghiere e condivisione. La presenza e le parole dell’Arcivescovo Monsignor Mario Delpini, ci hanno inviato a riflettere sulla vita di Madre Laura, donna fortemente innamorata del Cuore di Gesù. In Lui e per Lui ha vissuto e ha saputo trasmettere questo amore a chi le stava vicino. Mi ha fatto riflettere l’inconveniente del passaggio causa maltempo che abbiamo dovuto fare per il momento di preghiera dal cortile, dove era tutto pronto per la recita del Rosario, alla Cappella delle suore prima e alla Chiesa parrocchiale poi: il significato è stato grande dato che in questi luoghi Madre Laura trovava conforto, prendeva decisioni e metteva nel Cuore di Gesù tutte le sue preoccupazioni e proprio qui ha saputo trasformare il suo cuore nel Cuore di Gesù.

Suor Agnese